Filetto di maiale avvolto nello speck guarnito con pepe rosa, con contorno di funghi champignon e pomodori costoluti

Ci sono giorni in cui un po’ di carne ti fa star bene al mondo, senza però esagerare. Non ti vuoi appesantire, allora punti su una carne relativamente magra: il filetto di maiale.

Qui lo troverete avvolto nello speck e guarnito con il pepe rosa, con un contorno di funghi champignon e pomodori costoluti.

È più lungo il nome della preparazione.

Prendiamo un filetto di maiale di circa 500|600 g. Tagliamolo a dischi abbastanza alti (3|4 cm), saliamolo sopra e sotto. Dovrebbero risultare 8 fette di filetto. Prendiamo adesso 8 fette di speck. Tagliamole a metà per il lungo, poiché una fetta difficilmente farà il giro di tutta la fetta di filetto (almeno così capita a me). Può andare bene ottimamente anche un altro salume, come una pancetta arrotolata o un lardo. Leghiamo con lo spago le fette di speck attorno ai filetti. Scaldiamo in una padella antiaderente un po’ di olio extravergine di oliva. Quando la padella sarà bella rovente, mettiamo i filetti, che cominceranno a cucinare allegramente. La cottura dal primo lato sarà di circa 10 minuti. Giriamo i filetti. Aggiungiamo un generoso pezzo di burro e con il condimento cominciamo a ungere i filetti nel lato superiore, mentre questi continuano a cuocere. Aggiungiamo dopo poco il pepe rosa, che donerà  alla carne il suo caratteristico aroma. Incliniamo la padella per raccogliere il grasso che versiamo sopra la carne. Non spaventatevi: serve per mantenere morbida la carne. Dopo altri 5 minuti, la carne può essere tolta dalla padella. Appoggiate i filetti sopra una grata (tipo quella del forno) e lasciate gocciolare il sugo sopra un piatto.

Nel frattempo, avrete preparato dei funghi champignon trifolati in padella.

Tagliati a fette, versateli in una padella con un filo di olio e uno spicchio di aglio. Lasciateli soffriggere per qualche minuto, poi aggiungete del sale. A quel punto, i funghi cominceranno a espellere la loro acqua. Lasciate asciugare, poi aggiungete un mezzo bicchiere di vino bianco, che lascerete sfumare. Lasciate cuocere a fuoco sostenuto, rigirando spesso.

Quando i funghi saranno cotti, evidenziando la rosolatura sui lati, toglieteli e metteteli in un piatto con un filo di olio crudo e del prezzemolo tagliato (non maciullato!).

I pomodori, tagliati a fette, saranno conditi con una leggera citronette. Come si fa? Un terzo di limone, due terzi di olio extravergine di oliva e poi sale e pepe a piacere. Tip: usate un vasetto di vetro o un biberon da cucina. Vi permetterà di capire perfettamente la quantità di limone e olio. Chiudendo il contenitore, shakerate: l’emulsione sarà pronta in un attimo e sarà perfetta. Al bisogno, aggiustate (olio, limone, sale o pepe che sia).

Ovvietà: il filo da cucina va tolto dai filetti, prima di servire. Inoltre, cercate di organizzarvi, così da avere le pietanze pronte più o meno nello stesso tempo. Tenete presente che il filetto deve riposare qualche minuto. Così verserà il suo sugo (che userete per condire il piatto) finendo al contempo la cottura.

Be’, spero di essere stato chiaro.

Se avete dubbi, scrivete. Cercherò di spiegare meglio i passaggi più “oscuri”.

Buona notte!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...