Tagliatelle bianche con sugo rosso di spigola

20120312-140730.jpg

Here we are! Eccoci qua, dunque, dopo il fine settimana, a pubblicare un piccolo piatto gustoso e semplice.
Innanzitutto, prendete un branzino, o spigola che dir si voglia, e sfilettatelo. Per farlo bene, senza buttare via pesce, ci vuole mano, pratica e qualcuno che ve lo spieghi. Io ho imparato dai giapponesi su Youtube, quando sfilettano i pesci per il sushi 🙂 Poi, mi sono cimentato da solo. Un po’ alla volta, pesce dopo pesce, si acquista una discreta manualitĂ . Bene, togliete le spine dalla carne, togliete la pelle (si fa andando con la lama di un coltello piatta tra carni e pelle, dalla coda verso la testa. Io credo che il vostro pescivendolo vi potrĂ  comunque aiutare.
Fatto questo, tagliate prima a metà e poi a dadi i filetti. In una padella mettete a soffriggere del burro. Aggiungete i dadi di spigola e, appena soffrigge, fateli scottare appena. Aggiungete un mezzo bicchiere di vino bianco. Fate sfumare. Cucinate due minuti e il pesce è pronto.
Intanto, avrete preparato la piĂą classica delle salse di pomodoro. Senza aggiunta di nulla. Solo un po’ di olio e un aglio a soffriggere e poi i pomodori (ai quali avrete tolto la pelle). Al termine, aggiustate la salsa di sale e di zucchero per correggere l’aciditĂ .
Fate la pasta per le tagliatelle secondo la ricetta dei tonnarelli. Lasciatela un po’ grossa e tagliatela a coltello un po’ larga, a vostro piacimento. La tagliatelle saranno subito pronte.
Cuocete le tagliatelle in abbondante acqua salata. Toglietele dopo 5 minuti. Versatele in una padella ampia, in cui avrete scaldato un filo di olio. Aggiungete il sugo di pomodoro e il pesce. Mescolate con delicatezza per non sbriciolare i filetti di spigola.
Servite con un filo di olio a crudo.

Passiamo alla musica. Io ho una predilezione per questa piccola etichette inglese. Si chiama Double Denim Records. Il gusto che ha nello scegliere i gruppi da pubblicare incontra quasi al 100 per cento i miei gusti. Ecco un buon motivo per proporvi questo brano degli Amateur Best, «Be Happy»: un titolo che suona anche come un augurio per tutti voi 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...