I grissini di Ste

Image

Tadaaa! Ecco a voi i grissini. Una delle forme di pane più amate dagli italiani, ma sfruttate in modo ignobile dall’industria, che propone terribili grissini per ristoranti, pizzerie, ecc. Bene, io mi sono deciso a farli. Non è una passeggiata, ma ne vale la pena.

Innanzi tutto la biga, cioè l’impasto di base.

Prendete 500 g di farina 0 e mettetela in una terrina. Prendete adesso 240 g di acqua tiepida in cui sciogliete 5 g di lievito di birra. Impastate il tutto velocemente. Otterrete un panetto, che coprirete con una pennellata di olio. Lasciate lievitare, finché raddoppierà il suo volume (circa 1 ora). A quel punto, coprite con un telo umido e dimenticatevela. Almeno per 24 ore🙂 Lasciate la bacinella coperta in un posto asciutto e possibilmente non freddo ( tra i 18 e i 20 °C).

Ok, adesso è passato un giorno. Riprendete la vostra biga, che – almeno a me ha fatto quest’effetto – nella ciotola aveva fatto una calotta secca, ma sotto è rimasta bella filante. Tra l’altro, si riesce a reimpastare. Ok, ho preso 100 g di biga, ho aggiunto 150 g di farina Manitoba, 100 g di farina di farro e 250 g di farina 00. L’ideale sarebbe usare farina 0, ma le varianti sono molteplici, quindi potete sbizzarrirvi con le farine che volete (secondo me). Dunque, in una ciotola mettiamo i 100 g di biga, i 500 g di farine miste, e aggiungiamo 200 ml di acuqa tiepida, in cui sciogliamo 25 g di strutto, una presa di zucchero bianco, 15 g di lievito di birra. All’impasto aggiungiamo anche 100 g di olio.

Ok, il grosso è fatto. Adesso coprite e fate lievitare per un’ora. Togliete l’impasto dalla bacinella: adesso èpronto per essere steso e insaporito a piacimento. Io in casa non avevo un granché. Quindi, mi sono limitato a fare panetti diversi: 1 con il rosmarino, 1 con il sesamo, 1 con i semi di papavero.

Ok, adesso si tira la pasta. La forma? Possibilmente rettangolare. Ma senza troppe menate. Mettiamo l’impasto tirato sulla carta da forno in una teglia. Copriamo di nuovo e aspettiamo un’altra oretta. Intanto, facciamo andare il forno, che dovrà essere a 200 °C.

Ok, passata l’ora, con la rotella della pizza tagliate i bastoncini di pasta, ovvero i futuri grissini. Metteteli sulla stessa carta da forno della teglia sulla quale aveva riposato la pasta. Ma adesso ungetela appena. I bastoncini di pasta li facciamo riposare così per un’altra mezz’ora. Dopodiché in forno per 10 minuti (attenti a non bruciarli, dopo tutto il tempo che hanno impiegato a lievitare!).

Tirateli fuori, aspettate che raffreddino, poi buon appetito con prosciutti, salumi o come vi pare.

Rock’n’roll!

 

A proposito di rock’n’roll, andiamo alla musica. Il musicista e deejay londinese Bullion sa ripescare brani dall’iperboreo degli anni ottanta, rimescolarli e farne canzoni attualissime. Esempio, questa «It’s All In Sound». Lovely!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...