Il vitello tonnato

Image

Uno dei piatti che maggiormente adoro: il vitello tonnato. Ah, quanti ricordi di Langhe! Ah, quanti ricordi di quei sapori e di quegli odori! I nebbioli, i baroli, l’amico Cappellano, i bravissimi imprenditori di Massolino, e tutte le aziende che quotidianamente sono alle prese con le viti più nobili del nostro territorio (secondo me, almeno).

E che ricchezza su quelle tavole! Dal nobilissimo tartufo, alla salsiccia di Bra, ai tajarin, agli agnolotti del plin, alla bagna cauda…

E naturalmente il vitello tonnato. Realizzato con carne di razza piemontese, che ha colore rosso vibrante, densità di muscolatura rara. E in più forse una delle poche razze autoctone.

La ricetta che vi propongo me l’ha gentilmente donata il cuoco della Trattoria della Posta, nella località Sant’Anna 87, a Monforte d’Alba. Ricetta semplice, quanto efficace.

Prendete un rotondino (un sottofiletto) di vitello di circa 400|500 g. Rosolatelo in padella e poi mettetelo al forno a 150 °C per un’ora. Potete anche cuocerlo sottto sale, sempre al forno e sempre alla stessa temperatura per lo stesso tempo.

Prendete del tonno sott’olio (100|120 g), un cucchiaio di capperi sotto sale (sciacquateli precedentemente), 2 o 3 acciughe dissalate (vanno bene anche i filetti sott’olio), 1 uovo sodo e olio. Io metto metà olio di oliva e metà di semi di girasole. Frullate il tutto, continuando ad aggiungere olio, fino a ottenre la densità desiderata della salsa. Né troppo densa né troppo liquidia: la giusta cremosità.

La carne, che nel frattempo è stata fatta raffreddare (anche per una notte), ora può essere tagliata a fettine sottili (il meglio si ottiene con l’affettatrice a 1 mm di spessore) e posta in un piatto di portata. Aggiungete la salsa e il gioco è fatto.

E ora la musica. Anche per far contento il mio amico Ronnie, che mi chiede novità in campo musicale per soddisfare la sua fame di note🙂

Ecco i Weird Dreams con «Holding Nails».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...