Tortino di cioccolato (dal cuore tenero)

20120513-163900.jpg

Allora, ecco il classico dolcetto buono per tutte le occasioni, goloso quanto basta, non stomachevole, piace a tutti, si fa pure in fretta.

Ricetta? Ok, veloce, veloce.

Prendete 4 stampini di alluminio e preparateli imburrati e coperti con lo zuccero a velo.

A bagnomaria fate sciogliere 100 g di cioccolato fondente al 70% con 70 g di burro.

Intanto, mescolate un uovo, un tuorlo e 30 g di zucchero di canna. Il composto dovrà diventare quasi spumoso, montato. Solo così avrete il vostro tortino perfetto.

Aggiungete la cioccolata con il burro fusi e incorporate 15 g di farina setacciata.

Più o meno i vostri stampini di alluminio con il composto peseranno circa 78|80 g.

Forno a 160 °C, stampini dentro per 9|10 minuti (non di più, altrimenti cucina la cioccolata e addio cuore tenero…).

Togliete dal forno e lasciate riposare per 5 minuti.

Intanto preparate il piatto. Io ho fatto una coulis di fragole e una crema pasticcera.

Impiattate, una spolverata di zuccero a velo, una punta di menta e il gioco è fatto!

20120513-163915.jpg

Ed eccoci alla musica. Per tutti gli amanti dei Cure, la casa discografica The Sounds Of Sweet Nothing (mettetela tra i vostri favourites) ci propone l’imminente uscita degli ILLS, un gruppo di Oxford, Mississippi. Sta per esser dato alle stampe l’EP «Dark Paradise», di cui vi propongo in anteprima questo assaggio, la canzone «Bathroom Floor».

Rock on!

La torta di cioccolato con lamponi e mirtilli

Image

Ecco una bella ricetta, che funziona. L’ho imparata da Michel Roux jr., che l’ha presentata in un recente Masterchef Professionals. Semplice da fare. Innanzitutto, fate una palletta di pasta sucrée (simile alla frolla), realizzata con 125 g di farina 00, 50 g di burro, 50 g di zucchero a velo, 1 tuorlo d’uovo, una presa di sale. Fate una fontanella con la farina, mettete il burro tagliato a dadini e lo zucchero a velo e cominciate a mescolare, pizzicando l’impasto. Aggiungete il sale e il tuorlo d’uovo. Dovrete ottenere un composto sabbioso. Impastatelo spingendolo con il palmo della mano via da voi. Quando il composto sarà omogeneo, mettetelo nella pellicola trasparente in frigo per circa mezz’ora.

Preparate la ganache al cioccolato. Prendete 250 g di pannna fresca e aggiungete 25 g di zucchero liquido o di glucosio. Mettete sul fuoco. Appena comincia ad avvicinarsi al bollore, togliete il pentolino. Aggiungete 200 g di cioccolata elastica fondente al 70% (tipo quella delle uova di Pasqua) e 50 g di burro. Mescolate con una frusta, fino a ottenere una meravigliosa crema densa e omogenea.

Prendete dal frigo la vostra frolla, stendetela (in fretta e su un piano lisco e freddo: deve rimanere fredda) sottile circa un paio di millimetri. Stendetela sopra una tortiera e sistematela con le dita. Mettetela in forno a 180 °C per 10|15 minuti, finché non sarà cotta. Toglietela e fatela raffreddare. A quel punto, riempite il vostro contenitore di frolla con i lamponi freschi e i mirtilli. Ci vorranno circa 250 g di frutta fresca. I frutti dovranno risultare molto vicini. Coprite poi con la crema ganache. Mettete in frigo. Dopo un paio d’ore, la torta sarà pronta per essere servita. Fate la fetta aiutandovi con un coltello bagnato sotto l’acqua bollente e poi asciugato. ricordate che la ganache non sarà mai dura, ma tende comunque a rompersi. Spolverizzate con un po’ di zucchero a velo.

A Masterchef l’ho visto fare delle decorazioni molto carine con la cioccolata fondente fusa. Sbizzarritevi anche voi, se vi pare.

Ecco fatto, ora abbiamo un dolce per il 1° maggio 🙂

E per la musica? Ecco a voi i Blackbird Blackbird (non è un errore: il nome è doppio). La canzone è «New Leaf». Se vi piacciono, provate a cercare qualcosa in giro…